Accesso alla professione autotrasportatore

corso professionale accesso professione autotrasportatore autoscuola.net

Cosa fare per iscriversi all’albo autotrasportatori


Per iscriversi all’Albo degli autotrasportatori in conto terzi una ditta di autotrasporti deve soddisfare dei precisi requisiti. Uno di questi è il poter nominare un gestore dei trasporti, ovvero una figura professionale che possa gestire i documenti di trasporto, la contabilità di base, la manutenzione dei veicoli, la verifica dei contratti, la verifica delle procedure di sicurezza nonché la distribuzione dei carichi. Questa figura, stando alle nuove normative, deve aver passato l’esame di accesso alla professione di autotrasportatore. Ma in cosa consiste questo esame? Esistono dei corsi? E chi è obbligato a seguirli?

Noi de L’AutoScuola.net di Cagliari siamo autorizzati ad effettuare i corsi per l’accesso alla professione di autotrasportatore, e siamo dunque pronti ad offrirti tutte le risposte che cerchi.

Quando l’idoneità professionale e quindi l’accesso alla professione di autotrasportatore diventa obbligatoria?

L’idoneità professionale deve essere soddisfatta per tutte le attività di autotrasporto con dei veicoli di massa complessiva superiore alle 1,5 tonnellate. A dover effettuare acquisire l’idoneità professionale è il gestore dei trasporti, il quale deve sostenere un esame specifico con esito positivo.

Chi è il gestore dei trasporti?

Il gestore dei trasporti non deve essere per forza il titolare dell’impresa di autotrasporti. I ruoli che esso può assumere sono infatti molteplici:

  •  Titolare di un’impresa individuale
  •  Socio a responsabilità illimitata
  • Socio accomandatario
  • Amministratore unico
  •  Membro del consiglio di amministrazione
  •  Collaboratore famigliare
  • Dipendente con funzioni direttive, purché la sua presenza non sia inferiore al 50% del tempo pieno

Non è peraltro detto che il gestore dei trasporti debba per forza essere interno all’azienda: questa figura può essere anche esterna, nei casi in cui l’impresa da dirigere abbia un parco mezzi inferiore ai 50 veicoli totali, tetto massimo in cui vanno inclusi anche i rimorchi e i semirimorchi.

Esame e corsi per l’accesso alla professione di autotrasportatore

Per avere accesso alla professione di autotrasportatore è necessario passare un esame composto da due differenti sezioni. Nella prima parte sono previste 60 domande a risposta chiusa (punteggio massimo: 40 punti). Nella seconda parte, invece, viene richiesto un tema tecnico, ovvero un’esercitazione su un caso pratico, che verrà poi valutata da una commissione apposita (punteggio massimo: 40 punti). L’esame è da ritenersi superato con un punteggio minimo di 60 punti su 100, considerando il fatto che, in ogni caso, è obbligatorio raggiungere almeno 30 punti della prima prova e almeno 16 punti nella seconda.

L’esame per l’idoneità professionale, dunque, presenta delle complessità: non a caso il legislatore ha deciso che i corsi per l’accesso alla professione di autotrasportatore siano obbligatori per tutti i candidati sprovvisti di un diploma di maturità superiore.

Quanto durano i  corsi per l’accesso alla professione di autotrasportatore?

I corsi per l’accesso alla professione di autotrasportatore hanno una durata di 150 ore, e vertono intorno a tematiche quali

  •  Accesso al mercato
  •  Diritto Civile
  • Diritto Commerciale
  • Diritto del lavoro – Diritto Tributario
  • Gestione Commerciale e Finanziaria dell’impresa
  •  Norme tecniche e gestione tecnica
  •  Sicurezza stradale

Gli altri requisiti per l’iscrizione all’Albo degli autotrasportatori

Come anticipato, le imprese che desiderano esercitare il trasporto di merci su strada devono obbligatoriamente iscriversi all’Albo degli autotrasportatori. Un requisito fondamentale per iscriversi all’albo è per l’appunto la professionalità, la quale si dimostra con l’esame di cui sopra. Quest’unico requisito non è però sufficiente, in quanto, oltre alla professionalità, un’impresa deve dimostrare anche onorabilità e capacità finanziaria. L’onorabilità viene controllata direttamente dall’Albo, mentre la capacità finanziaria deve essere dimostrata così come previsto al Regolamento Europeo n.1071/2009. Si parla dunque della necessità di risorse finanziarie pari a 9.000 euro per il primo veicolo e di altri 5.000 per ogni altro veicolo utilizzato dall’impresa.

Stai cercando un corso di preparazione per l’accesso alla professione di autotrasportatore? La nostra scuola guida di Cagliari L’AutoScuola.net è pronta a prepararti al meglio in vista dell’esame per l’idoneità professionale!

Informazioni?

Contatta un nostro esperto e ricevi ora le risposte di cui hai bisogno

Contattaci