Abilitazione insegnamento autoscuola

corsi per diventare istruttori di scuola guida e insegnanti di teoria autoscuola.net

Corsi per il rinnovo dell’abilitazione insegnamento in autoscuola


I nostri corsi per l’abilitazione all’insegnamento in autoscuola sono realizzati per permettere agli insegnanti e agli istruttori di guida di rinnovare il proprio tesserino – che è obbligatorio per poter esercitare questa professione. Nella nostra autoscuola di Cagliari, dunque, trovi tutti i corsi per il rinnovo dell’abilitazione insegnamento in autoscuola.

Ma cos’è l’abilitazione all’insegnamento in autoscuola?

Chi deve averla, e come si ottiene? In questa pagina ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno!

Per chi è obbligatoria l’abilitazione all’insegnamento in autoscuola

La legge vigente afferma che, per esercitare la professione di insegnante di teoria o di istruttore di guida delle autoscuole, è necessario essere in possesso della specifica abilitazione all’insegnamento in autoscuola. Le scuole guida, da parte loro, devono obbligatoriamente avere a propria disposizione uno o più insegnanti oppure uno o più istruttori di guida, oppure dei professionisti abilitati per entrambi i tipi di insegnamento, sia teorico che pratico.

Quali sono i requisiti fondamentali per diventare insegnante presso un’autoscuola?

Non tutti ovviamente possono diventare insegnanti o istruttori di guida: questi ruoli, infatti, sono abbastanza delicati, in quanto tali professionisti sono chiamati a formare conducenti destinati a guidare veicoli di qualsiasi tipo e di qualsiasi massa sulle strade pubbliche, con tutti i rischi che tale attività comporta. Per questo motivo possono diventare insegnanti di scuola guida solamente le persone che:

  •  hanno compiuto 18 anni;
  •  hanno un diploma di maturità
  • hanno una patente di guida B
  • non sono mai state dichiarate delinquente abituale, professionale o per tendenza
  •  non sono mai state sottoposte a misure amministrative di sicurezza personale o di prevenzione
  •  hanno frequentato esami di abilitazione presso enti accreditati
  • sono state promosse all’esame di abilitazione

Come si articola l’esame di abilitazione per l’insegnamento in autoscuola?

Come è giusto che sia, l’esame di abilitazione per l’insegnamento in autoscuola è più complesso di quelli relativi alle patenti di guida o alle altre idoneità professionali legate al mondo dei trasporti.

L’esame per l’insegnamento in autoscuola si articola infatti in quattro differenti prove:

  1. La prima parte dell’esame è costituita da una prova composta da 80 domande a quiz, a sua volta divisa in due schede aventi 40 domande l’una. I quesiti sono relativi agli argomenti previsti per gli esami teorici delle patenti di guida A e B, e il tempo massimo per il completamento di questo primo test è di 40 minuti. Sulle 80 domande totali non possono essere fatti più di due errori.
  2. La seconda parte dell’esame prevede la realizzazione di due distinti temi, i quali vengono scelti dalla commissione su un’ampia gamma di argomenti d’esame. Sarà la stessa commissione ad assegnare ai temi risultati un punteggio da 0 a 10, tenendo conto del fatto che, per essere promossi, entrambe le prove devono ricevere almeno 5 punti.
  3.  La terza e penultima parte dell’esame passa dalla teoria pura alla pratica: in questa fase viene infatti simulata una lezione di teoria a partire da un argomento individuato dalla commissione d’esame. Il punteggio in questo caso va da 0 a 30, con la promozione a partire dalla soglia dei 18 punti.
  4. La quarta e ultima parte dell’esame consiste infine in un esame orale a tutto campo: anche in questo caso i punti totali sono 30.

Una volta promossi, si ottiene il tesserino di abilitazione per l’insegnamento nelle autoscuole. Chi insegna nelle scuole guide, però, sa benissimo che non si finisce mai di imparare: il tesserino, infatti, va rinnovato ogni due anni. Per questo motivo L’AutoScuola.net di Cagliari offre dei corsi ad hoc per il rinnovo dell’abilitazione all’insegnamento nelle autoscuole.

Chi può diventare istruttore di scuola guida?

Abbiamo dunque visto quelli che sono i requisiti e i passaggi necessari per diventare insegnante di teoria presso un’autoscuola. Qual è, invece, l’iter che deve seguire una persona che vuole diventare un istruttore di scuola guida? Partiamo dai requisiti fondamentali. Possono diventare istruttori di scuola guida le persone che:

  •  hanno compiuto 21 anni
  • hanno conseguito il diploma di maturità
  • non sono mai state dichiarate delinquente abituale, professionale o per tendenza
  •  non sono mai state sottoposte a misure amministrative di sicurezza personale o di prevenzione
  • hanno frequentato il corso di formazione, così come previsto dal Decreto Ministeriale del 26 gennaio 2011
  •  sono state promosse all’esame per diventare istruttori di guida
  • hanno le seguenti licenze di guida:
    •  gli istruttori che impartiscono esercitazioni per il rilascio e la revisione delle licenze di guida dei veicoli a motore e dei rimorchi, devono possedere una patente di guida comprendente le categorie A, B, C+E e D
    • gli istruttori che impartiscono esercitazioni per il rilascio e la revisione delle licenze di guida dei veicoli a motore e dei rimorchi, eccezion fatta per i motocicli e per i ciclomotori, devono possedere una patente di guida comprendente le categorie B, C+E e D
    •  gli istruttori che presentano la dichiarazione di inizio attività di una scuola guida devono possedere come minimo la patente B speciale, la patente C speciale e la patente D speciale.

Da sottolineare che, nel momento in cui la normale patente di guida dell’istruttore viene revocata, anche la sua abilitazione viene a mancare.

Come si articola l’esame di abilitazione di istruttore in un’autoscuola?

L’esame per diventare istruttore di guida prevede tre diverse prove, ovvero

  1. Una prima parte di tipo teorico, scritta, composta da 80 domande a risposta multipla. Per poter procedere con le altre due prove il candidato non può sbagliare più di due quesiti.
  2.  Una seconda parte di tipo teorico, orale, di fronte alla commissione.
  3. Una terza e ultima parte pratica, tesa a verificare l’effettiva capacità del candidato nelle lezioni pratiche di guida.

Anche l’istruttore di guida, così come l’insegnante di teoria, è tenuto a rinnovare il suo tesserino di abilitazione ogni due anni, seguendo un apposito corso per il rinnovo dell’abilitazione all’istruzione di guida. La nostra scuola guida di Sestu offre frequenti corsi di formazione rivolti agli istruttori di guida, così da non mettere mai a rischio la loro disponibilità all’interno del team delle rispettive autoscuole. Va sottolineato che l’istruttore di guida, al netto di limitazioni eccezionali, può svolgere la sua attività fino all’età massima di 68 anni: oltre tale età, in realtà, l’istruzione alla guida è ancora possibile, a patto di mantenere la titolarità della licenza di guida C o CE – senza però dimenticare il limite dei 68 anni per la guida di autotreni e di autoarticolati con una massa complessiva a pieno carico superiore alle 20 tonnellate.

Come si è potuto constatare, dunque, quelli per diventare insegnanti di teoria presso un’autoscuola e per diventare istruttori di guida sono dei percorsi impegnativi: una volta ricevuto il tesserino, però, e a patto di rinnovarlo ogni due anni, è possibile lavorare in una scuola guida in qualità di dipendenti o come lavoratori autonomi.

Contatta la nostra autoscuola di Cagliari per rinnovare il tuo tesserino per l’insegnamento nelle scuole guida!

Informazioni?

Contatta un nostro esperto e ricevi ora le risposte di cui hai bisogno

Contattaci