Patente D

conseguire la patente d con l'autoscuola .net

Patente D, cos’è e a cosa serve.


Sono sempre di più le persone che vogliono diventare conducenti di autobus, e d’altronde, in un mondo in cui il trasporto pubblico è destinato a diventare sempre più importante, diffuso e utilizzato, questo pensiero non è assolutamente sbagliato. Per intraprendere questa carriera, però, è necessario possedere la Patente D, e soprattutto la Patente D giusta. Esistono infatti le Patenti D1, D1E, D e DE. A quale miri?

In ogni caso, se quella che cerchi è una scuola guida a Cagliari per ottenere la Patente D, la nostra autoscuola è quella che fa per te: ti aspettano aule informatizzate per la preparazione dell’esame teorico e mezzi di alta qualità per le guide pratiche.

Ma quali sono le cose da sapere per ottenere la Patente D?

Cos’è la patente D?

La Patente D è una speciale patente di guida che permette di guidare veicoli destinati al trasporto di persone, senza però il limite di 8 passeggeri totali delle patenti B e C. Questo significa, dunque, che la questa licenza permette di guidare pulmini e autobus. Per ottenere la Patente D è però necessario effettuare due distinti esami, uno di teoria e uno di guida.

A cosa serve il CQC persone con la patente D?

Si potrebbe dunque pensare che la patente D sia più che sufficiente per poter trasportare a livello professionale più di 9 persone. Non è esattamente così: se si svolge in modo professionale l’attività di conducente con veicoli che richiedono le patenti D, DE, D1 o D1E, infatti, è obbligatorio dotarsi del certificato CQC persone. Ne risulta dunque che, per chi non fa trasporti in conto proprio ma invece è stato assunto come autista – o svolge anche questa attività pur non essendo inquadrato come tale – è necessario affiancare alla patente D anche il CQC.

A che cosa serve e cosa si può guidare con la Patente D?

Con la patente D è possibile guidare tutti i veicoli adibiti al trasporto di persone – ovvero le corriere e gli autobus – con più di 9 posti a sedere, anche nel caso in cui alla motrice sia attaccato un rimorchio leggero (ovvero di massimo 759 chilogrammi) ad uso privato. Come anticipato, però, nella famiglia della patente D esistono diverse licenze diverse. Quanto detto sopra vale solo per la licenza di guida D.

Con la patente D1 si possono infatti guidare degli autoveicoli progettati per trasportare non più di 16 persone (17 con il conducente) con un lunghezza massima di 8 metri. Si tratta dunque di pulmini, i quali, con questa licenza di guida, possono trainare dei rimorchi leggeri con un peso massimo di 750 chilogrammi.

Con la patente D1E è possibile guidare dei veicoli della categoria D1 trainanti però dei rimorchi con peso massimo superiore ai 750 chilogrammi. A cambiare, dunque, è solo la massa del rimorchio.

Con la patente D1E, infine, si possono guidare tutti i veicoli compresi nella normale categoria D, con la possibilità però di trainare dei rimorchi pesanti, con un peso cioè superiore ai 750 chilogrammi.

Chi può conseguire la Patente D? Quali sono l’età minima e l’età massima?

La patente D1 può essere conseguita a partire dai 21 anni, a patto di avere la patente B; anche la patente D1E è ottenibile a 21 anni, a patto però di aver già conseguito la patente D1. Nel caso della patente D e DE, invece, l’età minima si alza a 24 anni, con la possibilità però di ridurla a 21 anni nel caso in cui si consegua anche la CQC per il trasporto professionale delle persone.
Una volta ottenuta, la patente D va rinnovata ogni 5 anni, fino ai 60: da quel punto in poi il rinnovo della patente D diventa annuale, ad un’età massima di 68 anni.

L’esame di teoria della patente D

A partire dal marzo del 2015 l’esame di teoria della patente D è diventato a quiz. L’esame teorico è dunque costituito da 40 quiz da completare in 40 minuti di tempo: la prova è da considerarsi passata qualora gli errori siano uguali o inferiori a 4. Le domande poste nell’esame per la guida degli autobus sono più complesse e più specifiche rispetto a quelle contenute nei quiz per la patente B, e per questo noi de L’AutoScuola.net di Sestu forniamo ai nostri allievi dei percorsi formativi ad hoc per arrivare agli esami preparati. È da sottolineare che, per permettere agli allievi di lavorare durante il giorno, i corsi si svolgono la sera. Qualora un candidato venga bocciato all’esame di teoria, avrà la possibilità di ripetere la prova a partire da 1 mese e un giorno dopo.

Quanto tempo serve per conseguire la patente D?

La normativa prevede che, a partire dall’iscrizione, gli allievi abbiamo al massimo 6 mesi per sostenere l’esame di teoria per la patente D. Sarà cura degli istruttori della nostra scuola guida di Cagliari consigliare al meglio i candidati, così da consigliare l’esame nel momento in cui si avranno buone probabilità di essere promossi. Una volta passato l’esame di teoria, si ottiene il Foglio rosa per esercitarsi alla guida degli autobus: anche la durata del Foglio rosa per la patente D è di 6 mesi, entro i quali è necessario effettuare l’esame di guida – il quale, va sottolineato, può essere ripetuto solo una volta nell’arco dei 6 mesi del Foglio rosa.

L’esame di guida della patente D

L’esame di pratica della patente D consiste in una guida di almeno 45 minuti, durante la quale vengono valutate le capacità del conducente. L’esame pratico viene effettuato su degli autobus con una lunghezza uguale o superiore ai 10 metri, con una lunghezza uguale o superiore ai 2,4 metri e la capacità di oltrepassare gli 80 chilometri orari. A bordo di questo mezzo verranno analizzate le competenze riguardanti la preparazione del mezzo, la capacità di eseguire manovre particolari e di muoversi agevolmente nel traffico.

A cosa serve la patente DE

Non sempre la patente D è sufficiente: in alcuni casi, infatti, i conducenti professionali di autobus hanno la necessità di trainare dei rimorchi aventi una massa superiore ai 750 chilogrammi. In questa eventualità è dunque obbligatorio conseguire anche la patente DE, la quale prevede esami e dunque corsi di preparazione differenti rispetto a quelli fatti per la Patente D. Per trasportare un rimorchio pesante in tutta sicurezza è infatti necessario capire cosa comporta avere alle proprie spalle un tale ostacolo per la visibilità, ma anche essere in grado di prevedere la particolare influenza del vento durante la marcia e le conseguenze sulla frenata, nonché conoscere le particolari precauzioni da adottare durante le manovre.

Vuoi conseguire la Patente D e stai cercando una scuola guida a Cagliari che sappia prepararti al meglio, così da diventare un conducente di autobus in tempi rapidi? Contatta la nostra autoscuola di Sestu, e prepareremo insieme a te il miglior programma di formazione: grazie al nostro orario continuato e alle possibilità di lezioni e ripetizioni individuali, la flessibilità dei nostri corsi patente è massima, per garantire a tutti quanti il raggiungimento della patente in tempi brevi – senza peraltro intaccare minimamente la qualità della preparazione!

Informazioni?

Contatta un nostro esperto e ricevi ora le risposte di cui hai bisogno

Contattaci